Borgo Belvigo 33
36016 Thiene Vi - ITALY
tel/fax 0445,382056
cell. 335,7572454 - E-Mail


distributore esclusivo per l'Italia
del Working Model della MSC Working Knowledge
il primo software di prototipazione virtuale
For English Text click here







COMUNICATO STAMPA n.3/97

ANTICIPAZIONI SUL NUOVO WORKING MODEL® 3D versione 3.0

A meno di tre mesi dal rilascio della versione 2.0, Lista Studio annuncia la disponibilità per il 1 gennaio 1998 della nuova release 3.0 dalle prestazioni sempre più sorprendenti

THIENE, 29 dicembre 1997 - Lista Studio srl, distributore esclusivo per l'Italia del software Working Model della Knowledge Revolution californiana, annuncia oggi le caratteristiche della nuova versione 3.0 del programma di prototipazione virtuale tridimensionale Working Model® 3D.
Risulta sempre più evidente come l'obbiettivo del Working Model sia quello di sviluppare più velocemente prodotti migliori...e con costi ridotti!
Il Working Model consente infatti di provare ed ottimizzare il progetto di una macchina prima di costruirne il prototipo fisico.
Ora, con la nuova versione 3.0 del Working Model 3D, si aprono veramente possibilità illimitate e velocissime di analisi del tipo "cosa succede se...". Una qualunque variazione di progetto in Working Model o nell'ambiente di modellazione CAD può essere istantaneamente provata senza alcun resettaggio o manovre ulteriori grazie alla completa associatività.

Cosa significa "Associatività completa"?

La versione 3.0 del Working Model 3D è completamente associativa con i sistemi CAD.
Effettua una qualunque modifica del modello CAD - ed il Working Model è immediatamente pronto a farti vedere l'animazione del modello modificato.
Non c'è alcuna fase di export o trasferimento di files. Al contrario, un collegamento trasparente e univoco tra il Working Model, il tuo sistema CAD ed il tuo assemblaggio solido funzionante!

Se si sta lavorando ad un motore, ad esempio, si può subito vedere l'effetto di diverse lunghezze di bielle. Basta cambiare la geometria nel sistema CAD, cliccare il pulsante run e ... analizzare i risultati. Creato un prototipo virtuale con molle, motori, attuatori e finestre di misura, si è liberi di esplorare migliaia di variazioni costruttive. Ci si può sbizzarrire finchè il prototipo virtuale non soddisfa alle specifiche di progetto. Solo adesso si può costruire il prototipo fisico: l'unico - già rispondente a tutte le esigenze.

L'associatività completa, unita all'indiscussa leadership del Working Model in termini di qualità e facilità di utilizzo (premio miglior innovazione dell'anno per la NASA), mette a disposizione dell'utente una piattaforma di progettazione poderosa. Nessun altro pacchetto software di simulazione meccanica al mondo, a qualunque fascia di prezzo, offre una simile ricchezza di prestazioni.

- Il vostro assemblaggio CAD, i modelli solidi ACIS, o le primitive del Working Model possono costituire indifferentemente il punto di partenza per un nuovo progetto.
Tutte le possibilità di utilizzo sono aperte. Da un lato, non è necessario disporre di un CAD oltre al Working Model ed al sistema operativo Windows. Dall'altro, se è presente un CAD, la rivoluzionaria tecnologia ACM (Automatic Constraint Mapping, soluzione automatica dei vincoli) traduce al Working Model non solo i modelli solidi che compongono il progetto ma anche le relazioni di assemblaggio tra questi.

- Le parti del modello solido urtano, rimbalzano, scivolano e si incastrano.
Il Working Model è il pioniere indiscusso della tecnologia ACD (Automatic Collision Detection, rilevamento automatico dell'urto) senza che l'utente scriva alcuna equazione matematica.

- Gestione del progetto Working Model tramite il nuovo Object e Connectivity Manager.
Molto più avanzato del noto manager di assemblaggio presente nei vari CAD, il Working Model Object and Connectivity Manager indica subito i vincoli fisici delle parti connesse. Per esempio, quali componenti sono connessi alla base e all'albero di un motore.

- Controlla motori e attuatori con dati tabulati tramite l'automazione OLE.
I dati di un foglio di calcolo come Excel possono essere utilizzati direttamente per governare qualunque proprietà (gemetrica, fisica, di moto) degli elementi del progetto Working Model.


- Novità nella versione 3.0 -

Inserisci un acceleratore per il tuo motore, e dosa l'erogazione di potenza direttamente sullo schermo.

L'input interattivo tramite controlli a cursore consente di simulare in tempo reale il governo di motori, pistoni olepneumatici, attuatori e di cambiare masse e geometrie durante la simulazione.


- Novità nella versione 3.0 -

Esporta la tua simulazione in internet tramite l'output VRML.

Crea un'animazione tridimensionale completamente animata del tuo progetto Working Model che può essere resa disponibile in qualsiasi sito internet. Tutti gli utenti potranno vedere l'animazione muovendosi a loro piacimento all'interno del modello da ogni angolatura! Fare riferimento alla pagina http://www.lista.it/atnet/vrml.htm per una prova sul campo e per scaricare gratuitamente il convertitore per le precedenti versioni di Working Model.


- Novità nella versione 3.0 -

La visualizzazione dinamica dei vettori di velocità e accelerazione nello spazio è strabiliante.



- Novità nella versione 3.0 -

Non ci sono limiti. Costruisci modelli grandi quanto la tua immaginazione.


Un gruppo di nuove funzioni consente al Working Model di risolvere automaticamente i più complessi assemblaggi utilizzati nelle dimostrazioni CAD da Autodesk, SolidWorks, SolidEdge e Pro/Engineer.


- Novità nella versione 3.0 -

Determina subito gli eventuali cedimenti strutturali tramite l'interfacciamento del Working Model con il tuo programma di analisi agli elementi finiti (FEA) tramite la tecnologia ALT (Automatic Load Transfer, trasferimento automatico delle condizioni di carico).


Il Working Model provvede a creare autonomamente le "condizioni di carico" per ciascuna parte di un assemblaggio in assetto statico o dinamico. La tecnologia ALT si occupa di mediare tra l'ambiente CAD e quello FEA sfruttando automaticamente i risultati conseguiti con il Working Model.


- Novità nella versione 3.0 -

La cinematica inversa è a portata di mouse.


Il Working Model tridimensionale consente ora qualsiasi soluzione di cinematica inversa. Ad esempio, cliccando con il mouse sul braccio di un robot nella fase di design, ovvero a simulazione interrotta, lo si potrà trascinare in tutte le posizioni possibili, per quanto concesso dalle sue articolazioni. Tutti gli elementi ad esso collegati con i vincoli più disparati si muoveranno come nella realtà.


- Novità nella versione 3.0 -

Programmazione avanzata via Visual Basic.


Il nuovo manuale Automation Programming Guide di questa versione del Working Model apre possibilità strabilianti. È possibile con poche istruzioni montare una telecamera a bordo di un veicolo su un percorso tipo montagne russe e chiedere a finestra la visione del circuito che si presenta al pilota durante i vari saliscendi, in tempo reale. O ancora modellare il pneumatico tenendo conto delle sue deformazioni, attriti e derive ed andare a governare un motociclo dall'esterno tramite Visual Basic, imponendo le curve di coppia del motore e le azioni di sterzo, come fatto dall'
Università di Padova.


Lista Studio srl, distributore esclusivo per l'Italia e centro di supporto, si trova a Fara Vicentino, Via Costa 36, tel. 0445,300391 - 382056 fax 0445,874283. Il sito internet è all'indirizzo http://www.workingmodel.it mentre l'indirizzo E-mail è: info@lista.it

Passa al comunicato stampa successivo

Torna al comunicato stampa precedente