Raccolta casi Working Model, visualNastran & SimWise
- FRACASSO: Ponteggi sicuri e veloci col VISUALNASTRAN


Pack

Contatto Editoriale:
Paolo Lista, Lista Studio srl®
Borgo Belvigo 33, 36016 Thiene Vi ITALY
tel/fax 0445,382056 o
info@lista.it

FRACASSO - Ponteggi sicuri e veloci col visualNastran

La societÓ FRACASSO, produttore di ponteggi, barriere fonoassorbenti , paracarri e guard-rail, ha fatto ricorso al visualNastran e alla società Lista Studio srl per la presentazione multimediale dei nuovi ponteggi ad innesto automatico.




LA FRACASSO

La FRACASSO ha preso il via negli anni '40, consolidandosi come piccola industria solo negli anni '50, grazie anche al sistema economico italiano, all'epoca in forte evoluzione.
Negli anni '60 veniva avviata una produzione di attrezzature per l'edilizia industrializzata, mentre nel decennio successivo la Metalmeccanica Fracasso entrava nel settore delle opere di sicurezza passiva stradale, iniziando la produzione di barriere stradali metalliche.
Il dinamismo della rete commerciale, che costituisce parte vitale dell'azienda, ha consentito il recepimento dei segnali che continuamente provenivano dal mercato e che diventavano oggetto di studi e valutazioni da parte dei tecnici del centro ricerche.
Più di 80 agenzie distribuite in Italia e all'estero hanno mantenuto i contatti con i clienti nelle diverse realtà locali, recependone le esigenze. L'attuale capacitÓ produttiva, la prerogativa di porsi all'avanguardia, la semplicità e genialità dei manufatti, gli sforzi profusi in ricerca e sperimentazione, la qualità di processo hanno portato l'azienda veneta a recepire, per prima nel proprio settore, la certificazione ISO 9000/EN 45000.

I PONTEGGI TRADIZIONALI

La FRACASSO produce anch'essa ponteggio tubolare metallico del tipo tradizionale, a tubo e giunto.
Il sistema di ponteggio in tubi e giunti è proprio quello tradizionalmente più impiegato per realizzazioni di strutture speciali, a geometria fissa o variabile, appositamente progettate ed eventualmente non contemplate dagli schemi autorizzati. Per la sua grande versatilità è particolarmente adatto nei lavori di: restauro, sostegno, puntellazione, manutenzione di impianti e macchinari, capannoni, tettoie, pensiline, passerelle, tribune provvisorie, palchi, cartelloni pubblicitari e transenne. Nei cantieri di costruzione è adottato per opere provvisionali, impalcati di servizio e castelli per apparecchi di sollevamento e lo scarico dei materiali, banchinaggi, per torri mobili.
Tuttavia, questa soluzione si presenta estremamente onerosa in termini di tempo impiegato per l'installazione, dovendosi infatti serrare tutti i dadi e bulloni dei giunti tra tubo e tubo.

I PONTEGGI INNOVATIVI

Il ponteggio prefabbricato a telai ad H "FRACASSO" è il risultato di accurati studi al fine di offrire ai cantieri un'attrezzatura estremamente semplice, di grande praticità, di manutenzione minima e di posa in opera rapidissima. Tutto ciò consente una notevole riduzione dei costi di montaggio e smontaggio.




E' costituito da elementi standard, telai e traverse (correnti) che si collegano fra loro in modo semplicissimo. I telai si innestano assialmente uno sull'altro in modo da garantire la trasmissione centrata degli sforzi. le traverse si collegano ai telai mediante innesti "tronco - conici" brevettati. Questi particolari innesti sono torniti, leggermente rigati e vengono ricavati da barre piene. La loro particolare forma li rende autocentranti e autopulenti; inoltre assicura la possibilità di rotazione delle traverse rispetto all'asse del montante con conseguente utilizzo del sistema nelle facciate a contorno irregolare e a forma cilindrica. Nel fotogramma qui sotto si vede appunto la traversa un attimo prima di essere innestata sul montante.
L'innesto è garantito contro sfilamenti accidentali da un particolare anello saldato al piede del montante. I montanti del telaio sono costituiti da tubi diametro 48,25 mm e le traverse da tubi diametro 38 mm. Si può quindi integrare con il sistema tubolare tubo e giunto di tipo universale.




E' di estrema sicurezza, garantita anche dalla presenza costante del parapetto durante le operazioni di montaggio e di smontaggio, nonchè dai numerosi collaudi e severi controlli.
In particolare, per lo schema HP 1800 TP si prevede la possibilità di impiego secondo la configurazione di tipo "strutturale" mediante l'utilizzo delle tavole metalliche a tutti i piani, permettendo così di omettere l'installazione delle diagonali di pianta e delle traverse interne.
Per ciascun schema tipo, la traversa parapetto a forma di telaietto, disposta su tutti i piani, svolge la duplice funzione di doppio parapetto e di controventatura su tutta la facciata esterna, assicurando così all'utilizzatore la sicurezza richiesta dalle norme e la stabilità d'insieme della struttura.

Importante è la possibilità di variazione dell'interasse delle stilate che da 1,80 m pu˛ passare a 2,50 m mediante l'utilizzo degli stessi telai. Infatti, con la configurazione denominata HP 2500 TP la Metalmeccanica Fracasso propone, a parità di superficie installata, un minor numero di telai, che si traduce in risparmio di costi d'acquisto, nella riduzione dei tempi per il montaggio e smontaggio, oltre a sensibili risparmi sul costo di trasporto, movimentazione e stoccaggio.
Tutti gli elementi componenti sono adeguatamente protetti contro la formazione di corrosione garantendo la durabilità mediante trattamento di verniciatura o zincatura a caldo.

Con l'obbiettivo del salone SAIE di Bologna, Fracasso ha scelto visualNastran e la Lista Studio per presentare agli installatori queste nuove soluzioni di ponteggi tramite filmati multimediali ad alta risoluzione che rendessero ragione delle scelte costruttive per la semplicità e rapidità di messa in opera, senza indugere inutilmente in sfondi e dettagli cinematografici fotorealistici inutili per l'utilizzo richiesto.

PONTEGGIO MULTIPIANO MD2000

Oltre all ponteggio prefabbricato a telai ad H, la Fracasso ha sviluppato anche una soluzione più all'avanguardia, battezzata MD2000.
L'MD2000 è un sistema modulare di ponteggi costruito da pochi elementi di base (montanti, correnti, tavole), di facile utilizzo con un innovativo sistema di collegamento che consente svariate possibilità di utilizzo con tempi rapidissimi di montaggio e smontaggio.
Il sistema di collegamento degli elementi di base, progetto esclusivo Fracasso di nuova concezione, è costruito con assenza di saldature per l'assemblaggio delle parti.



La particolare forma curva a gancio riduce gli ingombri sia in posizione chiusa che aperta, evitando quindi pericolose sporgenze. Il gancio, ricavato da lamiera 8 mm, si rivela molto robusto e maneggevole, consentendo il rapido montaggio ad un'unica persona.
L'elemento a ghiera di spessore 8 mm in acciaio ad alta resistenza, consente la presa di 8 correnti a 45░ che permettono di utilizzare il ponteggio nelle più svariate soluzioni, ad esempio come ponteggio di facciata, puntellazioni, scale, palchi, tribune.




Come spiegare tutte queste innovazioni? Niente di meglio di un filmato, con la sequenza delle operazioni di montaggio e di smontaggio delle svariate centinaia di elementi, qui depositati ai piedi di una ipotetica facciata di edificio civile, per illustrare la sequenza di montaggio.




Bene, ma se l'idea è ancora in fase di sviluppo e non esistono prototipi fisici? Allora bisogna preparare un filmato in realtà virtuale, creando al computer gli oggetti che non esistono ancora fisicamente, e migliorare così, ad esempio, il dente di aggancio celeste qui sopra.




Ma questi oggetti virtuali, saranno poi esattamente riproducibili nella realtà fisica con le stesse prestazioni funzionali, oppure il filmato rappresenterà solo un soluzione ideale quanto irrealizzabile? Ancora, il disegno stesso di questi elementi sarà un disegno di fantasia o più vantaggiosamente sarà lo stesso e medesimo disegno progettuale CAD che verrà utilizzato in seguito per la produzione?

Grazie al visualNastran, anche la Fracasso è riuscita a vincere questa scommessa e a coniugare realtà e fantasia. Il disegno progettuale in fieri in ambiente CAD (Think3 e Mechanical Desktop) è stato letto direttamente dal software visualNastran ed esaminato nel suo comportamento funzionale (analisi cinematica, dinamica e agli elementi finiti, per garantire la necessaria resistenza oltre che funzionalità).

Le soluzioni prescelte sono state discusse con un panel selezionato di installatori, in modo da ottimizzare il progetto con l'apporto degli utenti, e alla fine si sono realizzati due filmati di circa tre minuti in rendering fotorealistico dinamico in raytracing a 1024*768 pixel, con un'opzione del tutto automatica in visualNastran. Vari fotogrammi è sono riportati in questa pagina, e pur ridotti a 800*600 pixels, consentono comunque di apprezzare la quantità di elementi di ponteggio (svariate centinaia) che sono stati animati nella costruzione del filmato.

Gli installatori possono ora confrontare le soluzioni e capire subito, meglio di tante frasi, la convenienza della scelta MD2000!








OTHER 81 DIFFERENT APPLICATIONS !


ALTRI 81 CASI IN SETTORI DIVERSI !

 


Lista Studio srl®
URL : http://www.workingmodel.it
riproduzione consentita a patto di citare la fonte